back to home

Margine / multiverso

 

margine 1

margine foto

margine_part

interno margine 2

interno margine

 


l margine, di per sé, implica sempre l’esistenza di un centro. Ma tanto più quest’ultimo ha una sua connotazione certa e conosciuta, quanto più il margine è invece indefinito, vago, sfumato, fino a diventare altro se non alternativo. Il margine ha sempre una sua estensione, ma è di difficile collocazione; il suo essere lontano dal centrospesso lo porta a sovrapporsi ad altro, confondendosi con periferia, confine, limite, soglia, frontiera.Il margine, più che uno stato è una condizione, e se è un luogo è il luogo della resistenza, dell’ignoto, della ricerca, del possibile e del cambiamento.


Pierluigi Cappello, dalla video intervista di Augusta Eniti, ‘Viaggi nella parola.
I lûcs de poesie’, regia di Paolo Comuzzi, pubblicato da Forum editrice.

×