back to home

Due / multiverso

due part

due part 2


Si pensa a due e si apre il mondo. Il tutto è sempre qualcosa di diverso e di più rispetto alla somma delle parti e questo vale a partire da due, la forma minima che apre alla molteplicità. Se da zero a uno, infatti, c’è nascita, creazione, emergenza, da uno a due c’è rottura, movimento, e quindi vita: le dinamiche si fanno infinite e imprevedibili.


Multiverso, in occasione di Vicino Lontano, ha intervistato Nadia Urbinati

×